Il vecchio e il nuovo di I.B.T.

vita

In tanti dicono che la politica nazionale non è più un confronto fra destra e sinistra, ma fra casta e voglia di rinnovamento, in altre parole fra i partiti classici e il movimento cinque stelle. A dar maggior sostegno a questa tesi sono stati ben tre governi di larghe intese, che non solo non hanno fatto nessuna reale riforma, ma anzi hanno contribuito a far si che nulla si sia mosso, se non contro gli strati più deboli della popolazione, colpendo soprattutto il ceto medio che di fatto è quasi del tutto sparito.

A Colledara dove da sempre si confrontano liste civiche, non si capisce invece dove sia il nuovo e dove il vecchio. I meno attenti potranno affermare che Di Bartolomeo è il vecchio, in quanto alla sua terza candidatura come sindaco,  alle quali vanno aggiunte altre due come consigliere o vicesindaco, mentre Tiberii è politicamente vergine, oltre ad essere un under-35.
Come però spesso succede la prima impressione non è quella giusta, e vedrò di spiegare il perchè.

L’attuale sindaco, certamente aiutato da chi è più avvezzo di lui per quel che riguarda la comunicazione, ha una sede elettorale, non si lascia sfuggire l’occasione di apparire in pubblico anche per quello che riguarda la televisione locale, e un suo candidato ha un blog oltre che curare la pagina Facebook della lista.

Tiberii invece è presente solo sul più famoso social-network, con una pagina che non è altro che un copia-incolla di fotografie elettorali, dove ‘commenta’ quasi esclusivamente una persona. Ma quel che è peggio è che si sia rifiutato di confrontarsi nel comune del quale vorrebbe diventare sindaco, con l’attuale primo cittadino, facendo si che in molti credano ormai che la sua sia una candidatura di ‘facciata’, e che dietro di lui ci sia il padre, sconfitto sempre da di Bartolomeo dieci anni fa. Lo stesso continuare a dire “Io ci sto mettendo la faccia” può convincere solo gli sciocchi, se non altro perchè il sindaco non è una carica non retribuita, oltre ad aprire le porte alla gestione degli appalti siano essi ordinari che straordinari per il post terremoto. Infine nella sua lista ci sono si tanti giovani, ma anche due vecchi aspiranti politici come Frale e Bordelletti, che di nuovo possono avere al massimo un vestito.

Detto tutto ciò rifacciamoci la domanda di prima : dov’è il vecchio e dove il nuovo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...