Il confronto che non si farà

Secondo un antico detto napoletano, il genere umano si divide in :

– uomini

– mezzi uomini

– uomini di merda

– quaquaraquà

Tanto per fare un esempio l’ologramma è un mezzo uomo, se non altro perchè è bravissimo a trovare sempre un colpevole per le proprie mancanze.

Quisling invece appartiene di diritto alla quarta categoria,uno che parla solo perchè ha la bocca senza badare al fatto di sputtanarsi da solo nel giro di un minuto. Se volete è pupazzetto in mano a chi di fatto non può candidarsi al suo posto, che cerca di spacciarsi per l’alternativa giovane e nuova, portandosi però dietro due cariatidi della non politica locale, e rifiutando un VERO confronto coll’ologramma.

Apriamo per un attimo una piccola parentesi, e facciamo finta che sia Vincent il candidato sindaco della lista ‘opposta’. Ma secondo voi non farebbe di tutto per cercare un leale scontro dialettico col suo avversario ? Non vorrebbe metterlo in difficoltà ricordando tutti gli errori almeno dell’ultimo mandato ? Sappiamo benissimo che qualcuno potrebbe pensare che la polemica è il nostro pane, ma chi non ricorda la fine che fece chi parlava del “principale esponente dello schieramento a noi avverso” per non nominare Berlusconi ? Fu sonoramente sconfitto senza se o ma.

Dopo che è nata l’idea di un confronto in paese fra i due candidati, abbiamo chiesto la loro disponibilità a farlo, l’ologramma ha dato subito la sua proponendo due sere, Quisling ha prima temporeggiato, poi inventato una cena con tutti i candidati, fatto del tutto impossibile perchè uno era a cena si ma ad un addio al celibato, per infine sparire nel nulla. Dobbiamo forse pensare che senza l’imboccate paterne non sappia che dire ? Che si sia rivisto dopo il confronto televisivo, capendo che ha detto per la maggior parte del tempo banalità e per il resto cazzate indegne della mente umana ? Insomma che sia del tutto incapace di fare politica anche se a livello paesano in quanto dotato del cervello di uno zombie ?

Lo staff con voto unanime ha stabilito di cambiare alias ad Emanuele, che non verrà più chiamato Quisling ma Quaquaraquà. Anche perchè è ora di finirla con la solita frase “Lui almeno c’ha messo la faccia”, perchè nessuno in questo paese fa nulla per nulla, ma soprattutto non ripete gli errori paterni a meno di non averne un suo tornaconto.

 

Firmato

Lo staff di Colledara.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...