La coerenza

questa illustre sconosciuta.
Questo articolo è in realtà indirizzato a quelle persone che m’accusano d’esser un voltagabbana, usando la frase “Ora sta con Peppino” o castronerie del genere.
Tanto per chiarire il campo col citato Peppino sono sempre in causa, per la precisione in attesa dell’appello, mentre l’ex parroco ha semplicemente perso in quanto sono stato “assolto per non aver commesso il fatto”, ed infine della querela col pregiudicato non ho più notizie da 5 anni, il che è tutto dire.
Non è neanche cambiato il mio pensiero su Peppino come sindaco, che rimarrà per molti quello dell’inutile rotonda, della strada durata sei mesi e del progetto del primo “oratorio comunale gestito dalla curia” che secondo me fa ridere solo a pensarci. Aggiungerei anche che ha fatto il sito del comune quando proprio non poteva più rimandarlo, e non ha mai avviato la raccolta differenziata per non aumentare la tassa sui rifiuti, dando per scontato che non si può mantenere la stessa tariffa cambiando il sistema.
Detto ciò Manuele è riuscito a riabilitarlo in poco più di un anno, non prendendone una neanche a mettergli dei soldi in tasca.
Non farò l’ennesimo elenco dei suoi innumerevoli numeri da grandissimo amministratore, tanto basta la non gestione dell’emergenza Covid per ricordarsi chi sia, ed è ovvio che davanti allo scempio a cui stiamo assistendo da più di un anno, c’è davvero da chiedersi se lui sia davvero migliore di chi l’ha preceduto, e credetemi la risposta non è certo semplice.
In Sicilia si dice che fra il cancro e la peste c’è poco da scegliere, e credo che questa sia una delle poche frasi sensate che si possano dire volendo fare un paragone fra Peppino e Manuele come sindaci, pur essendo chiaro che nessuno dei due è una malattia incurabile, se non altro perchè basterà non votarli più casomai si ripresentino, o chiunque si presenti in ‘loro vece’.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

11 risposte a La coerenza

  1. La voce di Colledara ha detto:

    Peppino era un ladro di polli.
    Manuele ruba tutto il pollaio.

  2. VELOCIRAPTOR ha detto:

    ahahhahahahaha

  3. Ilmigrante ha detto:

    Così però non vale.
    Io m’impegno a scrivere qualcosa di sensato e politicamente non troppo scorretto, e poi arriva uno a caso che riassume tutto in 10 parole, che sia chiaro NON condivido, però fanno ridere.

  4. La voce di Colledara ha detto:

    In realtà Peppino con la finta coperativa s’è fatto più soldi di quanti ne possa fare Manuele coi suoi giri e rigiri di appalti e incarichi ma sarà sempre quello che faceva a metà della cresta con Fermando. Però è anche vero che vive come un pezzente che gira con un auto che fa schifo anche in una discarica e che come commercialista vale poco più di nulla mentre l’altro almeno vive come una persona normale anche se forse è peggio di lui.
    Non ho contato le parole ma credo siano più di 10 così qualcuno non rompe più le palle sulla mia dote di sintesi.

  5. Ilmigrante ha detto:

    Per come la so io il terminal sarebbe anche pronto, il problema è trovare qualcuno che lo voglia in gestione sapendo che il guadagno è davvero minimo e le ore tante. Credo anche se mettono la sorveglianza con videocamere, il terminal è destinato a durare qualche giorno, prima che gli scemi del villaggio facciano dei danni.
    La scuola media è finita già da un anno, e solo tu non vedi il nuovo edificio 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...