La mia personale opinione

è che l’articolo di Leo Nodari sia sbagliato già nel titolo.
Perchè chi insulta un portatore di handicap di base non può esser considerato un uomo, quindi neanche un uomo di merda, ma al limite solo merda, magari messa in un sacco per comodità.
Purtroppo c’è chi crede che col denaro arrivino anche cultura ed intelligenza, peccato per lui che al limite si diventi ‘cafoni arricchiti’ e si rimanga sempre ignoranti come una scarpa. Per come la vedo io la miglior punizione per un essere del genere è come già detto boicottare la sua attività, tanto la maggior parte dei suoi colleghi è più brava di lui, e giusto stasera mi sono divorato due panini di D’Alberto.
Vorrei però riportare un post scritto da Francesca De Sanctis sul suo profilo Facebook, perchè spesso poche parole sono meglio di lunghi discorsi.
“Credimi non sono preoccupata per le parole che oggi hai detto a mio cognato, sono preoccupata per quello che puoi insegnare ai tuoi figli.”
Ecco come senza insulti si possa uccidere moralmente un uomo senza scendere al suo infimo livello.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

6 risposte a La mia personale opinione

  1. Carancia meccanica ha detto:

    il vero dilemma è che all’essere in questione tale lezione morale non gli arrivi ,tanto è privo di cervello , altrimenti tali DEFICIENZE non potevano essere partorite.
    E quei quattro IMBECILLI ,Uno in particolare , pseudo amici dell’essere , che mai come in questa occasione rappresentano il giusto detto “ dimmi con chi vai e ti dirò chi sei .“
    Evviva Francesca

    • Ilmigrante ha detto:

      Proprio perchè privo di morale l’unica soluzione è boicottarlo, nella speranza che una volta viste crollare le entrate si ponga la fatidica domanda “Perchè ?”.

  2. Carancia meccanica ha detto:

    QUESTA MATTINA HO IN MENTE UNA PERSONA E MI SENTO DI DEDICARGLI QUESTA BELLA CANZONE DEGLI SQUALLOR ,

    CORNUTONE
    Miss, simme juti a fernì int’ ‘o cess,
    e mo’ ca rimango ‘i sulo,
    te mann ‘a fanculo.
    O mia cara miss, e puortece pure a iss,
    ca tanto è ‘nu curnutone
    e manco pe’ nu milione i nun t’ chiavass cchiù.

    Curnutone ca pe’ sta via mo’ te’ ne vai,

    nun chiagnere pe’ st’ammore
    a chella nun ce penzà,
    tu ca sì nu’ figlio ‘e bucchina senza core,
    ciò fai ‘mmano ‘e marenari.
    Cuppulone te voglio bene comm’ a cché,
    guardate stu’ pover omm, ‘na pereta che po’ ffà,
    pe’ ‘na femmena ca t’ leva ‘a libertà,
    pe’ nu vas ‘ncoppa ‘a ‘na zizza,
    pe’ stu cazz ca nun s’arrizza senza ‘e te.
    allisceme stu bebbé …..ecc.ecc

  3. La voce di Colledara ha detto:

    Belle le parole di Francesca ma anche la proposta del Migrante di non comprare più da questo coglionazzo sperando che capisca la lezione o al limite può chiedere spiegazioni a quella gran scienziata della moglie.

  4. Carancia meccanica ha detto:

    Pongo alcune domande :
    L’UOMO DI MERDA tutto ciò che tocca SMERDA?
    L’UOMO DI MERDA puzza come la merda?
    L’UOMO DI MERDA chi lo frequenta diventa una MERDA?

    n.b. in caso affermativo bisogna avvisare le autorità e istituire intorno alla casa una zona rossa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...