Ma fatemi il piacere

Determina n°3 : ASSUNZIONE IMPEGNO DI SPESA E AFFIDAMENTO DIRETTO FORNITURA DI N. 1.000 MASK-20/KIT AD USO DISPOSITIVO DI PROTEZIONE
Trattasi di ben 1000 kit composti da 5 mascherine (credo del tipo chirurgico) e di una soluzione igienizzante per mani.
Prezzo IVA compresa € 4.151,00
Come da ultimo decreto legge le mascherine chirurgiche potranno avere dal 4 maggio un costo massimo di €0,50 e quindi se uno ne vuole 5.0000 non potrà che spendere al MASSIMO € 2.500,00 ed è inutile ricordare come si potevano pagare molto meno usando il cervello quando è iniziato il lock-down, ma mi sembra quasi di continuare a sparare sulla croce rossa.
Quanto alla soluzione igienizzante per mani io l’ha pagata giusto la scorsa settimana, poco meno di € 50,00 per un bidone da CINQUE LITRI.
A questo punto i casi sono due, o io sono una mente superiore, e quindi tutta la giunta deve dimettersi per manifesta inferiore mentale, o loro non sanno neanche comprare una matita, con le medesime conseguenze.

Voglio ringraziare Grillo sparlante per avermi fatto notare questa determina che ieri non avevo proprio visto, ricordando a tutti che possono fare le loro osservazioni su determine e delibere.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

47 risposte a Ma fatemi il piacere

  1. La voce di Colledara ha detto:

    Sicuramente le avranno prese da una ditta di un amico di Gatti prima che prezzo scenda altrimenti non ci avrebbe guadagnato abbastanza.
    E noi paghiamo caro sindaco noi paghiamo.

    • VELOCIRAPTOR ha detto:

      Anni fa’ il forum lo usavano anche loro, adesso si sono evoluti.
      Delle mascherine che hanno consegnato non parliamone, di quelle che hanno comprato, avrei preferito che le avessero comprate anche per noi.
      Grazie

    • Ilmigrante ha detto:

      Perchè non dovremmo parlare delle ‘mascherine’ che hanno consegnato ?
      Definirle una pagliacciata secondo me è offendere l’onesto lavoro dei clown, fra l’altro sono talmente piccole da essere inutilizzabili se non per togliere la polvere. Fra l’altro a me è stato detto che non c’erano soldi per comprarle, e a questo punto ci credo visto quanto hanno pagate.
      Per correttezza va detto che distribuiranno ben un kit a nucleo familiare, mentre il resto verrà diviso fra i dipendenti comunali, e l’Associazione Nazionale di Volontariato dei Vigili del Fuoco in congedo di Canzano.
      Ora comprendo che dopo la figuraccia fatta con le mascherine-raccoglipolvere vogliano riguadagnare qualche punto, però distribuire del gel igienizzante che si poteva dare magari solo a chi davvero ha problemi economici e non certo a chi sta in comune, mi sembra un mezzo sperpero.

      • la sardella ha detto:

        consegnare dispositivi di protezione individuale oggi non ha nessun valore considerato che oramai l’emergenza è passata e ci si accinge a entrare nella fase2,in futuro le mascherine dovranno essere usate tutti i giorni e saremo costretti a comprarle a piacere,ciò significa che ci forniranno mascherine fino alla scoperta del vaccino?credo proprio di no!anche per questo ho difficoltà a capire l’utilità di questa spesa.questo è un esempio di come dovrebbe comportarsi un consigliere di minoranza,ponendo all’attenzione della procura questa spesa e verificare se i soldi delle tasse di tutti noi sono spesi legittimamente,perché se è vero com’è vero che il prezzo massimo è di 0.50 cent. qui si evidenzia un caso di dilapidazione di denaro pubblico

      • Ilmigrante ha detto:

        Dire che l’emergenza è passata è da IRRESPONSABILI, al limite si torna ad una vita semi-sociale, ma dimenticatevi pranzi in famiglia con 20 persone o scampagnate con gli amici.
        Per quello che riguarda le mascherine vanno fatti diversi discorsi, il primo è che chi lavora come dipendente deve avere le mascherine dal suo datore di lavoro, quindi a costo zero.
        Chi invece deve provvedere da se può prenderle direttamente sui siti cinesi dove costano 30€ per cento pezzi, quindi meno che in farmacia col prezzo imposto.
        L’amministrazione potrebbe difendersi dicendo che insieme alle mascherine verrò consegnato il gel igienizzante, ma come ho già scritto lo si poteva fornire solo a chi per esempio ha avuto il buono alimentare, fornendo ai dipendenti comunali un paio di dispenser e prendendo il gel a bidoni.
        Non credo che ci siano gli estremi per un esposto in procura, e del resto la minoranza da quando mai ha vigilato su questo tipo di spese ?

  2. Carancia meccanica ha detto:

    Io ho comprate le mascherine cinesi della Pivetti

  3. La voce di Colledara ha detto:

    A questo punto è chiaro che non ne indovinano più una neanche a farlo per sbaglio.

    • Ilmigrante ha detto:

      Io aggiungere che sono contagiosi 🙂
      E basta vedere l’ultimo post dei riscossi sulle mascherine per rendersene conto.

  4. Anonimo ha detto:

    Credo le “mascherine” consegnate alla cittadinanza siano da parte della Protezione Civile e non da parte del comune o altri organi istituzionali, la ditta che le produce è la “Montrasio Italia S.r.l.” , tali protezioni possono essere fornite solo in via gratuita, poichè non rispettano nessuna norma esistente che categorizza i dpi, queste “mascherine” fanno parte di uno stock acquistato dalla protezione civile ad inizio emergenza, quando mascherine e dpi non erano reperibili, così la protezione civile nazionale, ha optato nella soluzione che avesse una buona efficacia, bassi costi e rapidità nella produzione, quello che ne è venuto fuori sono state quelle “mascherine”, sono d’accordo con la dubbia efficacia, ma bisogna anche prendere in considerazione la situazione del momento in cui sono state prodotte; Attualmente avendo la disponibilità nel comprare altri dpi, l’uso di queste “mascherine” perde di senso.
    Rimanendo in tema di efficacia delle mascherine, non bisogna scordarsi che esistono tutte una serie di normative europee e non, che regolano e certificano la protezione dei dpi.
    Sinceramente dire che bastava comprarle da “siti cinesi” o fare scorta di fantomatici “bidoni” non ha senso. Non dimentichiamoci del famoso marchio CE e delle normative UNI-ENI-ISO. A tal proposito la domanda che mi viene spostanea è:

    – i “siti cinesi” o chi per loro possono garantirmi dispositivi di sicurezza a marchio CE e conformi alle normative?, o il marchio CE che viene usato è il contraffatto China-Export?, in assenza di tali normative, nessuno è in grado di giudicare l’efficacia di una soluzione rispetto ad un’altra.
    Stessa considerazione è da fare sulle soluzioni igienizzanti.

    Non è per pregiudicare i “siti cinesi”, il discorso è da estendersi a tutti i fornitori di dpi.

    Attualmente i dpi riconosciuti dall’ ISS come efficaci contro il Covid19 sono le mascherine con le varie sigle che abbiamo imparato a conoscere (FFP2, FFP3 e così via) ed a queste vanno aggiunti tutti i dpi a cui l’ ISS e l’INAIL hanno dato parere favorevole alla produzione in deroga alle normative vigenti, naturalmente dopo aver effettuato dei test di laboratorio.
    Qui la comunicazione dell’ INAIL:

    https://www.inail.it/cs/internet/comunicazione/avvisi-e-scadenze/avviso-dl-17320-dpi.html

    https://www.inail.it/cs/internet/attivita/ricerca-e-tecnologia/certificazione-verifica-e-innovazione/validazione-in-deroga-dpi-covid19.html

    E qui la lista che viene tenuta aggiornata di tutti i dpi attualmente approvati:

    https://www.inail.it/cs/internet/docs/alg-elenco-autorizzati-validazione-straordinaria-dpi.pdf?section=attivita

    Qui invece la comunicazione dell’ ISS:

    http://www.iss.it/procedure-per-richiesta-produzione-mascherine

    Qui la lista delle aziende autorizzate dall’ ISS a produrre in deroga alle normative, dpi privi di marchiatura CE, ma con efficacia testata dall’ istituto superiore di sanità:

    http://www.iss.it/documents/20126/0/20200503_Autorizzazioni_Rilasciate.pdf/37b741fa-f609-a0aa-a4b7-766803ce356e?t=1588517273100

    Leggendo il documento e la Delibera, si evince che il comune di Colledara si rifornirà dalla ditta URIEL Srls di Notaresco, dunque l’azienda più vicina al nostro territorio che può produrre dpi,..poi se qualcuno trova delle aziende che producano con il parere favorevole dell’ ISS o aziende che vendano dpi con normative UNI-EN-ISO che possano garantirle in tempi brevi e a costi inferiori e che abbiano la stessa comprovata efficacia,..credo che il comune o qualsiasi ente non si tiri indietro ad accettare tale proposta.
    E’ da precisare inoltre che il prezzo massimo di 0,50 € è riferito alle mascherine chirurgiche e non a tutti gli altri dpi come mascherine ffp2, ffp3 ed altre, ne tantomeno al prezzo dei gel igienizzanti.
    Scusate del lungo post.

    • La voce di Colledara ha detto:

      Quindi secondo te è stato meglio stare senza mascherine o con quelle cucite in casa da Antonella alla faccia di ogni normativa che andarle a prendere in Cina?
      Ma per dire una cazzata del genere chi sei un parente stretto del sindaco?
      Fra l’altro adesso verranno date mascherine prive del marchio CE quindi che senso ha tutto il discorso che hai fatto.

  5. Ilmigrante ha detto:

    “i “siti cinesi” o chi per loro possono garantirmi dispositivi di sicurezza a marchio CE e conformi alle normative?,”
    Sì e non per nulla quasi tutte le mascherine chirurgiche che si trovano in giro sono Made in China.
    Inoltre Alibaba è di fatto solo un intermediario fra la fabbrica che produce il bene e il grossista che l’acquista, senza dimenticare che quelle arrivare in omaggio da Cina e EAU sono sempre Made in China.
    Il tuo discorso fila se vai a comprare si siti tipo Wish, che io conosco per ‘sentito dire’, ma nei quali non entro a prescindere.

    Infine non va dimenticato che le mascherine di Bunny il coniglietto sono state distribuite UN MESE E MEZZO dopo l’inizio della quarantena, e non mi si dica che non c’erano quelle ‘normali’ in giro.

    p.s. il tuo post era finito nello spam perchè ci sono troppi link, non certo perchè lo volessi censurare

    • la sardella ha detto:

      credo che anonimo abbia spiegato bene e con chiarezza il quadro delle circostanze in cui si sono svolti gli accadimenti degli ultimi mesi,personalmente sono contento di capire che il comune ha messo in campo tutto quello che poteva.sicuramente va dato merito al migrante se qualcuno si sia preoccupa di venire qui in questo piccolo spazio di paese a spiegare come si sono susseguiti gli eventi

  6. VIVA COLLEDARA ha detto:

    Eppur si muove !

  7. Il giustiziere ha detto:

    Senza parole!!

  8. Il giustiziere ha detto:

    Tutti i nodi vengono al pettine

  9. Il giustiziere ha detto:

    Da ieri sto godendo mentre vedevo smantellare i macchinari al prosciuttificio!!!che goduriaaaaaaaa!!! IL GRANDE POLO ALIMENTARE MONTANO…. così scrivevano i dotti!!!!! Godoooooooooooooooooooo!!! Tutti a casa!!!!

  10. Grillo sparlante ha detto:

    Che dovizia di particolari sulle mascherine, mi sembra un’arringa difensiva del Sindaco o di chi le ha acquistate.
    Sul costo ci sarebbe da dire qualcosa ma è meglio aspettare che ci vengono consegnate e valutare l’igienizzante che ha fatto la differenza.
    In molti comuni sono state donate dalle aziende, ma non è avvenuto a Colledara o perlomeno per le mascherine.

    • la sardella ha detto:

      bisogna riconoscere che anonimo è sicuramente molto informato,questo fa presagire che non è un novellino,questo dimostra che il migrante riesce sempre a centralizzare la discussione con interventi autorevoli e qualcuno si sente in dovere di puntualizzare alcuni argomenti.in riferimento al prosciuttificio mi sembra di aver capito che era stato trovato l’accordo con la proprietà della lazzaroni,credo sia stato detto anche qui sul forum.

    • Ilmigrante ha detto:

      Per me possono mettere tutti i link o riferimenti che vogliono, che non saranno mai abbastanza per giustificare un mese e mezzo d’assenza, dimostrando così a parer mio solo inettitudine per non dire altro.
      Quanto al costo credo che chiunque conosca un minimo d’inglese possa verificare quanto ho scritto, mentre basta l’italiano per vedere dove vengono prodotte quelle che si trovano in giro.
      Vorrei infine far presente che nel comune ci sono diverse aziende, come per esempio la Saint Gobain o Torbidone, che usano abitualmente le mascherine, e che viste le agevolazioni avute in passato potevano anche fare un piccolo sforzo oggi donandone qualche migliaio.

    • La voce di Colledara ha detto:

      Faceva prima a firmarsi come inutile consigliere comunale di maggioranza tanto è chiaro che è uno di loro.

  11. Anonimo ha detto:

    Non vedo il perchè debba difendere o denigrare il comune o qualche altra istituzione, non ne ho nessun interesse.
    Ho semplicemente preso spunto dal post di questo forum e la delibera del comune citata per poter condividere delle informazioni su dpi e mascherine, che credo siano utili a tutti.
    Il fatto che la maggior parte delle mascherine (così come qualsiasi altro oggetto, strumento, ecc..) provenga dalla CIna, non vuol dire che sono tutte certificate, così non è vero viceversa, ovvero che tutte le mascherine che vengono dalla Cina non sono efficaci.
    Sono cose che vanno verificate caso per caso, la provenienza di un oggetto non ne certifica la bontà o l’efficacia.
    Ebay, Amazon, Alibaba o chi per loro, come detto sopra sono degli intermediari e non spetta a loro verificare l’efficacia delle mascherine ne tantomeno spetta a loro verificare se certi prodotti possono essere messi in commercio o meno,o se rispettano determinate normative, loro fanno semplicemente da intermediari.

    “Quindi secondo te è stato meglio stare senza mascherine o con quelle cucite in casa da Antonella alla faccia di ogni normativa che andarle a prendere in Cina?”

    Sull’ effettiva efficacia delle mascherine fai da te si sono espressi numerosi esperti e i loro resoconti sono reperibili tranquillamente su internet.
    Purtroppo le mascherine fai da te sono fatti con dei tessuti che hanno delle maglie troppo larghe per poter contenere il virus, quindi esso passa tranquillamente attraverso di esso e si diffonde nell’ ambiente, mi sembra logico dire che se non si hanno dpi, mascherine o nulla del genere, allora in quel caso si può giustificare tutto, anche il fai da te.

    “Fra l’altro adesso verranno date mascherine prive del marchio CE quindi che senso ha tutto il discorso che hai fatto.”

    Quelle presenti nei link che ho inviato sono prive di marchio CE ma testate dall’ Istituto superiore di sanità e INAIL che dopo prove di laboratorio effettutate con determinati istituti ed università ne garantiscono l’efficacia.
    Sono diverse le università che con i loro laboratori effettuano i test, questa è l’università di Catania in collaborazione con l’ INFN che in accordo con l’ISS effettua i test che garantiscono l’efficacia:

    https://www.unict.it/it/ateneo/news/anticovid-lab-come-contattare-il-laboratorio-il-test-di-tessuti-dpi

    Il problema è che altre mascherine sprovviste di marchio CE o marchio CE contraffatto non possono essere definite efficaci perchè non vi è nessun ente o laboratorio che ha fatto delle prove per vedere se sono utili.
    Spero che queste informazioni possano esservi utili nella consapevolezza del rischio che purtroppo dovremo correre in questa “Fase 2 “.

    • Ilmigrante ha detto:

      “Ebay, Amazon, Alibaba o chi per loro, come detto sopra sono degli intermediari e non spetta a loro verificare l’efficacia delle mascherine ne tantomeno spetta a loro verificare se certi prodotti possono essere messi in commercio o meno,o se rispettano determinate normative, loro fanno semplicemente da intermediari.”
      CAZZATE.
      Su Ebay normalmente si paga con Paypal, quindi se la merce non è conforme a quanto dichiarato fai semplicemente ricorso e vieni rimborsato in toto, e dopo che il venditore ne ha ricevuti un po’ viene escluso dalla piattaforma, ma in ogni caso non c’hai rimesso un centesimo.
      Su Amazon il discorso è quasi uguale, mentre per vendere su Alibaba il venditore deve prima portare le sue certificazioni nazionali e/o internazionali per poi vendere.
      Questo per farti comprendere che non puoi fare il Salvini della situazione, e sparar cazzate sperando che nessuno se ne accorga.

      Quanto alle mascherine prive del marchio CE, è vero che sono ‘garantite’ da ISS o Inail, ma lo è altrettanto che per esempio non possono entrare in ospedale proprio perchè ‘proteggono sì ma….”

      Inoltre hai finto di rispondere alla domanda più importante fatta dalla voce sviando su altro, e cioè se è stato meglio esser senza mascherine, e fra l’altro secondo me lo siano ancora oggi, o andarle a prendere in Cina, pagandole sugli 10-12c al pezzo, e usando un’associazione o un’azienda per poterle comprare.
      Magari la prossima volta fatto aiutare direttamente dal nostro amato sindaco per rispondere, ma soprattutto datti un nick altrimenti finisci nello spam.

      • Nick ha detto:

        Purtroppo non è così, non bisogna confondere la tutela post-vendita con la conformità dei prodotti, ebay, Amazon, o chi per loro sono solo intermediari e la conformità CE spetta all’ ente o azienda che importa il bene, dunque tutti quesi grandi e-commerce scaricano la responsabilità sugli utenti che vendono dalle loro piattaforme. Il fatto che Amazon, ebay e tutti gli altri abbiano delle politiche commerciali per prevenire abusi e truffe non implica che controllino le varie normative di riferimento dei vari paesi.
        In questo momento basta scrivere “mascherine” su Amazon e leggere le recensioni dei vari prodotti e ci sono molte persone che si lamentano del fatto che sono sprovviste di marchio CE e relative normative.

        Per Alibaba
        “mentre per vendere su Alibaba il venditore deve prima portare le sue certificazioni nazionali e/o internazionali per poi vendere.”

        Sicuramente mi sarà sfuggito qualcosa, ma dal sito nelle loro “Condizioni di utilizzo” al punto 8.2 viene detto:

        “8.2 NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE, ALIBABA.COM NON RILASCIA ALCUNA RAPPRESENTAZIONE O GARANZIA CIRCA LA VALIDITA’, ACCURATEZZA, CORRETTEZZA, AFFIDABILITA’, QUALITA’ STABILITA’, COMPLETEZZA O ATTUALITA’ DI ALCUNA DELLE INFORMAZIONI FORNITE SU O PER MEZZO DEI SITI; ALIBABA.COM NON RAPPRESENTA NE’ GARANTISCE CHE LA PRODUZIONE, IMPORTAZIONE, ESPORTAZIONE, DISTRIBUZIONE, OFFERTA, PUBBLICAZIONE, ACQUISTO, VENDITA E/O USO DI BENI O SERVIZI OFFERTI O PUBBLICATI SUI SITI NON VIOLINO DIRITTI DI TERZI; E ALIBABA.COM NON RILASCIA ALCUNA RAPPRESENTAZIONE NE’ GARANZIA IN RELAZIONE AI BENI O SERVIZI OFFERTI O PUBBLICATI SUI SITI.”

        Dunque Alibaba non rilascia alcuna garanzia di conformità sui prodotti presenti nel sito.
        In particolare per i dispositivi medici, nella loro “Politica di pubblicazione prodotti” sono riuscito a trovare solo questa dicitura:

        “7. DISPOSITIVI MEDICI
        7.1. Alibaba.com non consente la pubblicazione di dispositivi medici non autorizzati. Gli utenti potranno pubblicare solo dispositivi medici autorizzati dopo aver fornito i dovuti permessi di produzione e vendita al Sito, mentre le transazioni inerenti a tali prodotti rimangono severamente proibite per quanto riguarda le Transazioni Online Rilevanti.”

        Tuttavia non si sa chi debba autorizzare questi dispositivi, La Cina, L’ Unione Europea ? o altri enti indipendenti?

        Anche qui basta fare una piccola ricerca e prendere in considerazione un prodotto:

        https://italian.alibaba.com/product-detail/fda-ce-approved-high-quality-disposable-china-medical-supplies-face-mask-yuankang-factory-62554587068.html

        Mascherine chirurgiche subito disponibili, in basso si possono vedere i vari certificati, in particolare quello CE è rilasciato dalla ECM, il secondo della prima riga.
        Peccato che per stessa ammissione dell’ ente italiano ECM, il certificato sia falso:

        Fai clic per accedere a 5eb1554e16340.pdf

        La prima riga rossa che si vede nel documento, scorrendo il pdf si nota che le aziende che hanno e stanno continuando a contraffare i loro certificati sono tutte di origine Cinese, basta fare una piccola ricerca e si scoprono altre aziende presenti sulla lista dei certificati non validi che sono presenti e vendono dpi su Alibaba.
        Dunque il fatto che determinati prodotti vengano venduti da Alibaba, Amazon ed altri non implica necessariamente che siano conformi, ma bisogna sempre fare delle ricerche sull’ autenticità e la conformità caso per caso.

        • Ilmigrante ha detto:

          Bravo il mio inutile consigliere di maggioranza, quindi chi ha comprato le mascherine su Alibaba è un cretino, mentre il tuo sindaco che s’è fatto glia affari suoi è un genio.
          Un genio del resto come lo sei tu che sei andato a prendere come esempio un’inserzione che solo un mentecatto potrebbe acquistare, visto che il prezzo finale per mascherina DOGANA esclusa è di 45c, davvero un affarone. Ma come se non bastasse il certificato CE è quasi ‘secondario, dato che sono garantite dall’FDA, che è l’ente federale USA.
          Ma come se non bastasse tu stesso scrivi che “7.1. Alibaba.com non consente la pubblicazione di dispositivi medici non autorizzati.”
          Quindi che cazzo stai a scrivere per screditarmi ?
          Dai la prossima volta andrà meglio, magari se usi meno link e più il cervello.

          • Nick ha detto:

            L’ FDA Americana è un ente che si occupa di certificare diversi dispositivi, in particolare quelle mascherine sono certificate dalla FDA con Product Code LYU con “Device Class 1”, sempre dal sito della FDA si legge “Non-surgical gowns are Class I devices (exempt from premarket review) ” ed ancora “Non-surgical gowns are not worn during surgical procedures” quindi si dice che i dispositivi di classe 1 non devono essere indossate durante operazioni chirurgiche, cosa che invece può essere fatta con le mascerine chirurgiche a marchio CE.
            Dunque credo che il fattore di protezione sia ben diverso.
            Tuttavia questo non cambia il fatto che esibiscono certificato CE falso.

            “Ma come se non bastasse tu stesso scrivi che “7.1. Alibaba.com non consente la pubblicazione di dispositivi medici non autorizzati.” ”

            La mia domanda infatti era …autorizzati da chi?, Unione Europea, Cina , USA , enti indipendenti?, se il certificato CE è falso, chi ha autorizzato la vendita sul sito?, tra l’altro il produttore è anche “Gold Supplier” , ovvero una delle massime reputazioni che si può ottenere da Alibaba.

            “un’inserzione che solo un mentecatto potrebbe acquistare,”

            Dato che molte persone, tra cui il sottoscritto, sono alla ricerca di mascherine, che attualmente scarseggiano, potresti elencare qualche inserzione affidabile, certificata ed al giusto prezzo, così ne approfittiamo tutti, dato che la non reperibilità di mascherine è un problema di tutti 🙂

          • Ilmigrante ha detto:

            “Tuttavia questo non cambia il fatto che esibiscono certificato CE falso.”
            Questo lo dici tu e se nei sei convinto ben per te, che ci devi andare in sala operatoria 😛

            “se il certificato CE è falso, chi ha autorizzato la vendita sul sito?,”
            Di nuovo e chi te lo dice che è falso ?
            Abbiamo capito che hai la fissa della cinesata, ma non è sempre così, anzi se ci stai attento quasi mai.

            “Dato che molte persone, tra cui il sottoscritto, sono alla ricerca di mascherine, che attualmente scarseggiano”
            Andate in comune 🙂
            Anche perchè al momento con le mascherine a 50c non so che senso abbia andarne a prenderne una scatola da 100 a 30€ sapendo che arrivano fra almeno 3 settimane.
            Le mascherine erano da prendere a inizio quarantena, in modo d’averle adesso e ancor di più quando si potrà uscire si spera il 18.

            Si chiaro che una mascherina chirurgica a 50c è un FURTO, avendo un costo all’ingrosso prima della pandemia di pochi centesimi al pezzo, mentre oggi ce ne vogliono almeno 10.

            • Nick ha detto:

              “Questo lo dici tu e se nei sei convinto ben per te”
              “Di nuovo e chi te lo dice che è falso ?”

              Non è un opinione, ma un dato di fatto, hai visto i link che ho messo? è l’ente “ECM” a cui fa riferimento il certificato che ha emesso un comunicato dicendo che è falso.

              • Nick ha detto:

                “UNA SOLA INSERZIONE, che fra l’altro ti sei scelto di persona personalmente,”

                Dato che molte persone, tra cui il sottoscritto, sono alla ricerca di mascherine, che attualmente scarseggiano, potresti elencare qualche inserzione affidabile, certificata ed al giusto prezzo, così ne approfittiamo tutti, dato che la non reperibilità di mascherine è un problema di tutti.

                Allora ti rinnovo la richiesta, così le verifichiamo insieme 🙂
                Grazie dell’ aiuto.

            • Ilmigrante ha detto:

              Veramente nel link che hai messo non c’è nessun riferimento all’ECM ma al FDA, infatti la scritta è “Ce Iso Fda”, comunque vai tranquillo, ma soprattutto complimenti per il tempo perso.

              • Nick ha detto:

                I link sono visionabili e verificabili da chiunque,.. se non trovi il riferimento o non riesci a verificarlo, ti spiego come si fa :-).

                Nessun tempo perso, il tempo lo perde chi in questo momento di pandemia butta tutto in caciara, invece che snocciolare le questioni e cercare di informare le persone sui rischi e le giuste precauzioni da prendere.

              • Ilmigrante ha detto:

                Il bello è che continui a fare filosofia con UNA SOLA INSERZIONE, che fra l’altro ti sei scelto di persona personalmente, come se tutte fossero così.
                Inoltre le mascherine non sono, come ho già detto e ridetto, da prendere adesso, ma almeno un mese e mezzo fa, quando fra l’altro il costo era ancora logico.
                Quanto ai rischi nell’usare una mascherina non conforme agli standard CE è meglio che stai zitto, visto quello che avete distribuito caro inutile consigliere di maggioranza.

  12. carancia meccanica ha detto:

    state tanto criticando l’amministrazione , ma vi siete resi conto cosa è successo nel resto del paese??? le mascherine fino a qualche giorno fa erano introvabili perfino per gli operatori sanitari , e li volevate voi ,gratis e portati in casa , e per farci cosaaaaa???? per andarci a fare la spesa più volte al giorno per trovare la scusa per uscire???? Ma non di CAZZATE giusto per dare fiato alla bocca.
    L’unica cosa che al momento imputo all’amministrazione è che non venga fatta la normale manutenzione delle strade , delle vie del paese , questo è inspiegabile in quanto gli operatori lavorando all’aria aperta hanno la possibilità di distanziarsi perfettamente .

    • Ilmigrante ha detto:

      Ora mi rendo conto che la quarantena fa brutti effetti, ma ci sono persone che hanno continuato ad andare a lavorare anche in piena emergenza. Inoltre all’ospedale di Teramo le mascherine chirurgiche non sono mai mancate, al limite c’è stata penuria di quelle FFP2-3. Quindi se c’è qualcuno che parla per dar fiato alla bocca, quello sei tu e non certo io.
      Inoltre si critica l’amministrazione per essere di fatto SPARITA per un mese e mezzo e più, mentre altri sindaci sono perlomeno andati a vedere se tutti i propri concittadini erano ancora vivi e vegeti.
      Quanto alla manutenzione delle strade devi solo aspettare 4 anni che si rivota 🙂

    • la sardella ha detto:

      sicuramente abbiamo attraversato un momento difficile e i dispositivi di protezione individuali erano introvabili,ma non avremo preteso null’altro che comportarsi come hanno fatto tutte le amministrazioni comunali circostanti.mentre invece non mi associo alla critica della mancata manutenzione delle strade perché non mi sembrano particolarmente abbandonate.se dopo li vogliamo criticare ad oltranza è un altro discorso

      • Ilmigrante ha detto:

        Tanto per mettere l’ultimo puntino sulla “I”, le mascherine di Bunny il coniglietto erano disponibili da almeno un mese, peccato che bisognava andarle a prendere, quindi MUOVERE IL CULO.
        C’è stata invece sì penuria di quelle chirurgiche, ed è proprio per questo che l’amministrazione si doveva muovere, USANDO OGNI MEZZO POSSIBILE, e questo lo ripeterò all’infinito.

  13. Carancia meccanica ha detto:

    Visto che continui a dar fiato alla bocca ,qual’era quest’uso di ogni mezzo possibile?Eppoi forse pensate di conoscere bene il comportamento di altre amministrazioni per i post su fb?Ti risulta che queste amministrazioni avevano per caso le famose mascherine chirurgiche? E ancora , chi doveva andare a lavorare (fortunati perché hanno ancora un lavoro) aveva più soluzioni , o non ci andava oppure andava dal attore di lavoro e se li faceva dare visto che era così semplice reperirle da quello che dici tu .Per quanto riguarda la manutenzione delle strade è come dico io , attualmente sono in uno stato di abbandono ,pieno di erbacce e questo non è per farne una critica e perché forse siamo stati abituati bene visto che prima si faceva regolarmente , altro che comuni limitrofi.È’ proprio vero il giardino del vicino è sempre più verde e questo riguarda anche il tuo di giardino “tirchiaccio di un genovese “ che versa nelle stesse condizioni delle nostre strade .

    • Ilmigrante ha detto:

      “Visto che continui a dar fiato alla bocca ,qual’era quest’uso di ogni mezzo possibile?”
      Comprarle all’ingrosso in Cina usando un’associazione o un’azienda per il pagamento, come spiegato più volte, peccato che tu eri impegnato a fare altro.

      “Eppoi forse pensate di conoscere bene il comportamento di altre amministrazioni per i post su fb?”
      Basta sentire quel che dicono per esempio gli abitanti di Tossicia.

      “Ti risulta che queste amministrazioni avevano per caso le famose mascherine chirurgiche?”
      Le hanno distribuite mentre da noi non si vedevano neanche quelle di Bunny.

      ” chi doveva andare a lavorare (fortunati perché hanno ancora un lavoro) aveva più soluzioni , o non ci andava”
      bravo così il lavoro lo perdeva, dire che sei un genio è ancora limitativo.

      “oppure andava dal attore di lavoro e se li faceva dare”
      perchè si sa che tutte le aziende sono sempre state perfettamente a norma.

      “il tuo di giardino “tirchiaccio di un genovese “ che versa nelle stesse condizioni delle nostre strade.”
      Se vuoi venire a tagliare l’erba, ovviamente gratis, sei ben accetto.

  14. Carancia meccanica ha detto:

    hai parlato di comuni limitrofi e mi parli solo di Tossicia , dove tra l’altro le hanno distribuite quando la gente si era già attrezzata , questo è quello che mi è stato riferito dalla gente di tossicia In quanto visto il momento nazionale , hanno pensato bene sdi attrezzarsi da soli e a proprie spese e non come te tirchiaccio malefico che aspetti che te li portavano aggratise, le aziende che non sono a norma si denunciano e non si assecondano come il ruffianesimo vuole.

    N.b. Il ruffianesimo è il movimento a cui fanno parte tutti quei lavoratori che per lavorare si raccomandano o si sono raccomandati , tipo te 🙂

    • Ilmigrante ha detto:

      Castel Castagna ?
      Campli ?
      La Regione Campania ?

      Quanto a me sottospecie di servo, le mascherine me le sono comprate, e pure di quelle ‘buone’ con tanto di filtro, perchè si sa sono egoista e me ne fotto degli altri.
      Quindi io vado in giro come un essere umano, tu come un cretino con un fazzoletto davanti alla faccia, però dato dal tuo sindaco e Agratis 🙂

      E puoi star ben certo che lezioni di ruffianesimo ne prendo ben volentieri da un sommo maestro del tuo calibro, così magari imparo a stare zitto con la lingua altezza culo del ‘padrone’, come lo chiamano quelli come te.

      • Udini' ha detto:

        Meno male che la moglie dello spione ha fatto le mascherine sennò poveri noi!!! În mano a questo sindaco!!!! ORNANO COMUNE A SE!!!!! W ORNANO

      • Carancia meccanica ha detto:

        Sarebbe troppo facile insultarti ma non lo farò perché tu ci metti la faccia e io no .
        Detto questo tanto che criticate il cazzo , si proprio il cazzo :
        1 ) gli amministratori prima di essere tali sono figli e genitori , quindi con tutte le paure e i timori di riuscire per il loro ruolo ad affrontare una simile pandemia mondiale ;
        2 ) la storia delle mascherine , sono giorni che state discutendo ad cazzum su quali sono o meno quelli a norme CE , quindi figurarsi se dovevate essere voi a deciderne il loro eventuale acquisto ;
        3 ) noi abbiamo la FORTUNA e tu tirchiaccio malefico 🙂 ritienitene fortunato ,che viviamo in un paese come il nostro dove per darci solidarietà,aiuto e conforto tra di noi non è necessario l’intervento di un amministratore o di un sindaco , a costoro io chiedo ben altro , onestà morale e intellettuale e buoni servizi ……per quest’ultimi continuo a dire che negli ultimi due mesi la manutenzione ordinaria delle nostre strade lascia molto,ma molto a desiderare .
        Ora vado a lavorare con l’onestà e la dignità che gli altri mi hanno sempre riconosciuto .

        • Ilmigrante ha detto:

          1) una cosa è avere paura, un’altra non fare un cazzo.
          2) ripeto secondo me meglio una mascherina che stia sul cazzo all’inutile consigliere di maggioranza che il nulla, o quelle fatte in casa alla faccia di ogni normativa CE.
          3) onestà morale e intellettuale ?
          Ok passiamo ad altro 🙂

        • Nick ha detto:

          2 ) la storia delle mascherine , sono giorni che state discutendo ad cazzum su quali sono o meno quelli a norme CE , quindi figurarsi se dovevate essere voi a deciderne il loro eventuale acquisto ;

          Non sono pippe mentali, un datore di lavoro che in questo momento deve acquistare delle mascherine o dpi, purtroppo deve subirsi tutto queste normative, poichè dovendo garntire la sicurezza e salute dei dipendenti, non può comprare e distribuire ai dipendenti materiali non a norma,..in caso di controlli c’è il rischio di sanzione e la sospensione dell’ attività.

          • Ilmigrante ha detto:

            Un datore di lavoro compra le mascherine da un grossista italiano, quindi che c’entra il mercato cinese ?

            • Nick ha detto:

              “grossista italiano”

              Dato che molte persone, tra cui il sottoscritto, sono alla ricerca di mascherine, che attualmente scarseggiano, potresti elencare qualche inserzione affidabile, certificata ed al giusto prezzo, così ne approfittiamo tutti, dato che la non reperibilità di mascherine è un problema di tutti.
              Saresti di aiuto a molti se invii qualche link dove è possibile acquistarle.
              Possiamo verificarle insieme.

              Ma vedo che le critiche che fai sono solo fine a se stesse e non per poter trovare delle soluzioni migliori, tra l’altro dai tuoi post mi pare di capire una certa ignoranza incolpevole in materia.
              Ripeto, non prenderla sul personale, ma questo purtroppo è un problema che abbiamo tutti, siamo tutti sulla stessa barca 🙂

  15. Carancia Meccanica ha detto:

    relativamente alla manutenzione delle strade , ad Ornano la stanno eseguendo questa mattina , aspettiamo con pazienza per il resto del territorio e noto con “piacere” che Ornano è diventato il vero capoluogo in quanto nelle parti restanti del territorio ancora nisba , compreso IL CAPOLUOGO COLLEDARA . Aspettiamo con pazienza .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...