Non solo la matematica è una scienza esatta

Per certi aspetti lo è anche l’italiano.
Per fare un esempio vi ricordate il discorso fatto in palestra prima delle votazioni ?
Io sì e parlava di un progettazione avanzata per la ricostruzione della scuola media, e che per iniziare i lavori s’aspettava solo la fine dell’anno scolastico 2018/19.
Peccato che in burocratese per ‘progettazione’ s’intende “intervento in fase di redazione del progetto” e non “intervento approvato dall’USRC per il quale sono in corso le procedure d’appalto e l’esecuzione dei lavori”, anche se io sfido qualcuno a non aver capito che s’erano già concluse anche le procedure d’appalto.
Di buono c’è che almeno i 795.000€ sono stati stanziati, ma ovviamente non erogati visto che non c’è traccia della procedura d’appalto, in compenso alcuni malpensanti vanno dicendo in giro che il progetto è stato fatto da una persona molto vicina al sindaco, che ovviamente non lo può fare in prima persona per chiaro conflitto d’interesse, ma si sa che fatta la legge trovato l’inganno, e che davanti alla legge contano solo i legami di parentela o societari, quindi tanto per fare un esempio i compari possono vincere gli appalti senza alcuna obbiezione dal punto di vista giuridico.
In ogni caso si può seguire lo ‘stato dei lavori’ a questo link :
http://opendataricostruzione.gssi.it/ricostruzione-pubblica/C85I15000000001
Per chi invece vuol sapere come va altrove sempre per quello che riguarda le scuole :
http://www.usrc.it/attivita/scuole-d-abruzzo/le-scuole/teramo

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

30 risposte a Non solo la matematica è una scienza esatta

  1. Grillo sparlante ha detto:

    Qualcosa non mi torna.
    Se il finanziamento risale ai tempi dell’amministrazione di Peppino, come mai tutto questo tempo per l’incarico di progettazione quando altri comuni hanno già realizzato l’opera?
    Potrei malignosamente pensare che con la presenza del vice sindaco ornanese mancava la congiuntura per i nomi dei cinque professionisti da invitare.
    Poi perché su amministrazione trasparente la determina non si legge?
    Casualita oppure qualcuno ha suggerito dove trovare la punta dell’iceberg.
    Comunque se non ho letto male l’incarico è di circa 80.000 euro e non è il primo dato allo stesso professionista.

    • Ilmigrante ha detto:

      1°) il 27/01/2015 era già stato eletto sindaco Manuele, quindi Peppino c’entra come i cavoli a merenda.
      2°) Gesidio c’entra come Peppino, quindi meno di nulla, e comunque erano stati chiamati 5 professionisti ma pare che solo uno abbia risposto.
      3°) “Amministrazione trasparente” è secondo me fatta in modo che non si trovi nulla, troppe poche le delibere/determina per pagina e un motore di ricerca a dir poco scarso.
      4°) ieri sera non avendo una beata mazza da fare mi sono messo a cercare sulla mancata ricostruzione della scuola, il che non è semplice per chi come me non ha una base almeno da geometra, però con tanta calma e pazienza qualcosa è uscito fuori lo stesso.
      5°) “Potrei malignosamente pensare” anch’io o hai tu l’esclusiva 🙂

    • VELOCIRAPTOR ha detto:

      Grillo sparlante, ti vengono da pensare troppe cose inesatte. Cosa c’entra l’ornanese con la ricostruzione della. scuola?

  2. Grillo sparlante ha detto:

    Amministrazione trasparente pagina 2 (lavori di riparazione cimiteriali): sbaglio o una delle ditte invitate è “legata” ad un consigliere di maggioranza.
    Che succede, facciamo tutto in famiglia
    La gara non l’ha vinta, ma sicuro che non l’abbia indirettamente condizionata?
    È legittimo l’invito?
    Altro che trippa per gatti, qui gatta ci cova

    • Ilmigrante ha detto:

      Parliamoci chiaro, anche mettendo insieme i cinque comuni della Valle siciliana, alla fine quasi tutte le ditte o professionisti, hanno chi più chi meno, ‘contatti’ con qualche amministratore. Non volendo però escludere ditte o professionisti locali, qualche malpensiero nascerà sempre e comunque, l’importante è che rimanga nel limite del ‘lecito’ senza diventare la regola.
      Inoltre per capire se realmente un bando è stato ‘truccato’ ci vuole almeno un geometra, perchè io a malapena so che al cemento bisogna mischiare la sabbia 🙂
      Ora è chiaro se tutti i piccoli appalti se li aggiudica sempre la stessa ditta, non c’è bisogno di una laurea per capire che qualcosa non va, e che una turnazione delle ditte invitate è solo il primo passo per un’amministrazione davvero al di sopra di ogni sospetto.

  3. Grillo sparlante ha detto:

    Sono d’accordo con te, ma non è certamente possibile che un consigliere comunale sia il socio di una ditta invitata per una gara di appalto.
    Il consigliere Barnabei non è forse il socio della Teknoinvest.
    Se corrisponde alla realtà direi che qualcosa di veramente grace è accaduto.

    • Ilmigrante ha detto:

      Sarò sincero, so a malapena che faccia ha il consigliere Barnabei, figuriamoci se conosco le sue ‘partecipazioni societarie’. In ogni caso credo che ci sia una legge, che impedisce ai consiglieri di partecipare con una loro società, a bandi pubblici nel proprio territorio di competenza, in questo caso il comune di residenza.

    • VELOCIRAPTOR ha detto:

      Personalmente nn so se lui sia socio ma quand’anche nn lo fosse e quand’anche fosse legalmente tutto perfetto tengo a sottolineare che moralmente è inaccettabile.

      • Grillo sparlante ha detto:

        La moralità poco c’entra se ragioniamo un po’.
        Lo scopo delle gare a invito e non far sapere quali sono le ditte invitate, e questo per evitare che la gara sia falsificata da un accordo tra di esse.
        Ora se tra le ditte invitataece ne fosse una che in qualche modo legata ad un amministratore e , malignosamente pensando, questo consigliere “potrebbe” sapere il nome delle altre ditte, cosa si potrebbe facilmente dedurre.
        Naturalmente parlo di supppossizioni e non di certezza sulla regolarità della gara appalto.

  4. Lu Pork ha detto:

    Ciao Migrante. Lo sai che il tuo amico delinquentre è stato scagionari altra volta? Solo tu sarai condannato……ti riporto in seguito l articolo del centro………..L’AQUILA. Sul banco degli imputati un tenente colonnello dei carabinieri, un ex militare dell’Arma e un imprenditore. L’accusa: rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio, reato contestato in concorso. Il giudice per l’udienza preliminare che scrive una sentenza di non luogo a procedere a carico dei tre imputati è il presidente del tribunale, Ciro Riviezzo, visto che altri giudici erano tutti incompatibili per essersi già occupati dei fatti oggetto della causa. Sullo sfondo la maxi-inchiesta per i lavori a Palazzo Centi – storica sede della giunta regionale – che si è diramata in diverse direzioni.
    Uno di questi “stralci” dell’inchiesta madre è stato definito nella mattinata di ieri. Giuliano Gambacorta, di 72 anni, nato e residente a Teramo, imprenditore; Fernando Di Nicola, di 56 anni, nato a Teramo e residente a Colledara, carabiniere in pensione; Carmine Caracciolo, di 57 anni, nato a Venezia, residente a Colleatterrato Alto di Teramo sono stati prosciolti al termine dell’udienza preliminare che si è celebrata a palazzo di giustizia a un anno dalla richiesta di rinvio a giudizio. Gambacorta e Di Nicola sono stati assistiti dall’avvocato Eugenio Galassi del Foro di Teramo, Caracciolo dall’avvocatessa Libera D’Amelio. In aula l’avvocato Galassi ha chiesto il proscioglimento a carico di tutti e tre gli imputati. Decisiva la richiesta di trascrizione delle intercettazioni. La pubblica accusa aveva contestato ai tre le “soffiate” che venivano dall’interno, visto che il tenente colonnello Caracciolo (poi trasferito a Chieti) all’epoca dei fatti era responsabile della sezione di polizia giudiziaria dell’Arma. Beneficiario delle spiate un dirigente regionale. Tuttavia il presidente del tribunale ha deciso per il non luogo a procedere perché il fatto non sussiste (2° comma).

  5. La voce di Colledara ha detto:

    Ma se i bandi sono fatti a cazzo non ci va di mezzo anche la segretaria?
    E lo stesso non vale anche per i concorsi o le chiamate per le ditte?
    E’ possibile che in comune nessuno conosca le regole?

  6. Grillo sparlante ha detto:

    Caspita, abbiamo perso un pezzo grosso, Gesidio non è più il vice presidente del Bim.
    Ora comprendo perché si stanno scoprendo gli altarini.
    Sarà una sottile vendetta?

    • Ilmigrante ha detto:

      Quali altarini ha scoperto Gesidio ?
      E te lo chiede uno che c’è andato a camminare fino a stamattina, il che non è certo un mistero, com’è chiaro che non userei mai una confidenza fatta in amicizia per pubblicare un articolo anche se fosse uno scoop.

      Quello che a questo punto credo, e t’avverto sarà difficile togliermelo dalla testa, è che fra quattro anni lo vedremo candidato sindaco ‘opposto’, e visto come stanno andando i rinnovati, lo vedo anche vincente.

  7. Grillo sparlante ha detto:

    Sono d’accordo a non escludere a priori la candidatura di Gesidio a sindaco tra quattro anni, anche perché non vedo tante altre alternative, eccezion fatta per qualche recupero dal passato.
    Però al suo posto starei molto attento al fuoco amico che certamente non vede di buon grado questa opportunità.

    • Ilmigrante ha detto:

      Quale fuoco amico ?
      Se si presenta come antagonista non vedo di quale ‘fuoco amico’ si possa parlare.
      E non credo neanche in un dibattito moscio come quello dell’ultima volta, o con un livello di ‘civiltà’ da accademia.

      • VIVA COLLEDARA ha detto:

        Fate di tutto per coltivare una frattura tra Gesidio e il gruppo di Maggioranza, state farneticando sin da ora una candidatura a Sindaco che avverrà fra 4 anni, non vi ponete il dubbio della disponibilità da parte di Gesidio ?
        Personalmente non credo ci sia un’apertura in tal senso

      • Ilmigrante ha detto:

        Visto come si sta comportando l’attuale maggioranza, CHIUNQUE si presenti fra quattro anni con una squadra credibile, quindi senza vecchie glorie e impresentabili, vincerà facile, e queste sono occasioni che non capitano spesso nella vita di un uomo.

        • Carancia Meccanica ha detto:

          “senza vecchie glorie” quindi senza il tuo Gesidio

        • Ilmigrante ha detto:

          Premesso che non è il ‘mio’ Gesidio, credo che in una lista ideale ci voglia un sindaco disponibile all’ascolto più ancora che al dialogo, un geometra/ingegnere e un ragioniere/commercialista per le questioni più ‘tecniche’, e dei consiglieri che non siano dei cartonati ma dei portatori d’idee.
          Ma prima di tutto un concetto troppo spesso nominato a sproposito, l’onestà intellettuale.

  8. La voce di Colledara ha detto:

    La frattura fra Gesidio e Manuele no va coltivata tanto c’è già e bella profonda.
    Certe porcate Gesidio non l’avrebbe fatte iniziando dall’assunzione della moglie di Gatti con un concorso farsa.

    • VELOCIRAPTOR ha detto:

      Beh, mettiamoci anche che Gesidio però ancora nn si dissocia pubblicamente. Ancora è un delegato di questa maggioranza e comunque tra 4 anni ne saranno cambiate di cose……
      Non dimenticate le regionali e gli accordi che già si vanno pubblicizzando. Tu mi fai votare alla regione……. io ti faccio votare al comune etc. etc.

      • Ilmigrante ha detto:

        E come dovrebbe fare Gesidio per ‘dissociarsi pubblicamente’ ?
        Scrivere qui un suo post ?
        Quanto alle prossime regionali, se continua così Manuele prenderebbe meno di mille voti, e non c’è bisogno che ti spieghi il perchè per quello che riguarda il territorio, e vedi anche il crollo d’importanza di Gatti.

  9. Carancia Meccanica ha detto:

    Se cade il governo Conte , Mattarella darà mandato a formare il nuovo governo a Gesidio da Ornano Grande , per noi sarà un vero onore avere un paesano Presidente del Consiglio .

    • la sardella ha detto:

      aldilà di gesidio, persona rispettabile, è il modo di fare le cose che aveva gesidio che noi dobbiamo ricercare.questi stanno fallendo non perché emanuele non sia un capitano capace ma perché non ha rinnovato colledara nella forma mentis. ecco cosa serve a noi, non gesidio, ma il modo di curare le cose che aveva gesidio

  10. Grillo sparlante ha detto:

    Il sindaco non è il capitano, ma un maresciallo e chi ha fatto il militare mi capisce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...