Chi sono i geni

Già una volta ho parlato dei folli costi di gestione delle fotocopiatrici comunali, che per chi non lo ricordasse sono due SHARP 2614.
Al momento il comune paga una canone di 402.00€ al trimestre più IVA per entrambe con un contratto quinquennale per un totale di 8040.00€ più IVA, ma non solo. Infatti il comune paga anche la carta e le ‘copie extrasoglia’, che tanto per fare due numeri a settembre sono state di poco più di 230.00€.
Ora vagando in rete ho trovato le STESSE IDENTICHE MACCHINE in vendita a 2750.00€ IVA esclusa, quindi minimo ce ne escono almeno quattro se non più. So bene che i soliti pipparoli mentali diranno che nel canone è compresa la manutenzione, peccato che tale sevizio sia compreso nel presso per il primo anno, e possibile a prezzi AMPIAMENTE scontati per i successivi.
Detto ciò rimane la domanda più semplice del mondo, e cioè a che servono montagne di carta in un mondo dove tanto ogni documento nasce in forma digitale.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Chi sono i geni

  1. La voce di Colledara ha detto:

    Sarebbe bello sapere se anche il sindaco spende per il suo ufficio questi soldi o se invece ha un trattamento migliore.

    • Ilmigrante ha detto:

      Quello che dovrebbe far riflettere non è solo che il comune paga un canone ‘ridicolo’ di neanche 70€ al mese per le due fotocopiatrici, per poi pagarne più di 200 come “extrasoglia”.
      Cinque anni fa si sono, secondo me giustamente, lamentati per aver trovato un archivio in condizioni penose, ma poi continuano a creare ‘carta’ e non certo a buon prezzo, in barba ad ogni discorso di digitalizzazione o archivio digitale, che oggi dovrebbero essere una priorità.
      In ogni caso ‘archivio’ questa spesa folle insieme a quella mal giustificata della bolletta Telecom nata secondo loro per i casi d’emergenza, certo che prima o poi ne uscirà un’altra.

  2. Ilmigrante ha detto:

    Tanto per fare due numeri minimamente seri, con gli attuali prezzi di mercato due Hard Disk del tipo SSD della Samsung, quindi il meglio per il mercato ‘consumer’, costano meno di 230.00€, cioè il famigerato extrasoglia per il solo mese di settembre, e possono contenere ognuno circa DUE MILIONI E MEZZO di delibere, ognuna di 3-4 pagine.
    E poi parlano di digitalizzazione…

  3. Culo interrato ha detto:

    A Castelli il Piddino rimasto ancora in piedi rischia di essere linciato da qualche artigiano del posto. A Colledara abbiamo fatto meglio, ossia lo abbiamo buttato via a calci in culo senza linciarlo

    • Ilmigrante ha detto:

      A Castelli ci sono state libere elezioni, e la maggioranza ha votato per la lista civica di Seca, quindi lasciamo perdere il PD, anche perchè il più pulito dei partiti ha la rogna.
      A Colledara non so chi ha realmente capito la candidatura di Peppino, io ammetto di non esserci riuscito, tant’è vero che ben pochi l’hanno votato.

  4. La voce di Colledara ha detto:

    Peppino s’è candidato perchè non ha capito un cazzo. Credeva che c’erano molte più persone che lo votassero invece s’è trovato 4 voti di Angela e neanche quelli dagli altri tolto Stefano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...