Come si spendono (male) i soldi

Durante l’ultimo consiglio s’è discusso molto della “forma” del bilancio, ma ben poco dei numeri che lo compongono.
Premesso che ben pochi capiscono il bilancio di un comune, ma che quasi tutti invece comprendono una bolletta del telefono, ecco un esempio di quello che si sono “persi” i tre consiglieri di minoranza.

Il comune di Colledara ha affidato il servizio di telefonia fissa alla “Telecom Italia Spa” alla modica cifra di poco più di NOVECENTO euro al mese. In realtà è compreso un servizio di connettività internet HDSL, ma si vede che questa è solo ‘virtuale’. Infatti il comune paga anche 866,07 euro a trimestre a “Horizon Telecom Spa” per una connettività con banda 16Mbps, per quattro utenze (sede comunale e tre scuole) per un costo di poco più di 72 €/mese per utenza. Voglio sperare che l’usare unità di misura diverse sia solo dovuto ad un grossolano errore, e non sia la realtà che renderebbe la tariffa di Telecom una beffa, e che chi scrive le determine sappia la differenza fra un bit ed un byte.
Il bello è che la stessa “Horizon Telecom Spa” ha una tariffa di 91 €/mese che comprende DUE linee telefoniche, che credo oggi siano più che sufficienti per utenze come le scuole (segreteria più presidenza). Qualcuno potrebbe obbiettare che in comune ci sono più uffici, ma credo sia troppo facile ribattere che con 900 €/mese ci ci ‘pagano poco meno di CENTO abbonamenti business comprensivi di cellulare ‘base’, e che il comune non ha cento dipendenti né tanto meno uffici.

Quello che sarebbe da chiedere all’amministrazione, magari al prossimo consiglio comunale così si preparano una risposta degna di questo nome, è come mai di fatto si paghino due aziende per avere lo stesso servizio, ben sapendo che la HDSL non è altro che una ADSL ‘migliorata’ ma sulla stessa base e con un costo molto maggiore, e tutti sappiamo quanto sia ‘veloce’ la ADSL in paese. Altrimenti messa in parole ancora più semplici, c’è da chiedere come mai si usi una tecnologia OBSOLETA dal costo SPROPOSITATO per un servizio che oggi si può ottenere a costi molto più bassi.

Chi non si fida può sempre controllare andandosi a vedere le determine n° 60 e 62 di questi giorni, e lo stesso può fare qualche nuovo membro della maggioranza, così magari comprende l’importanza dell’albo pretorio on-line.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...