Le bugie hanno le gambe corte

Qualcuno si ricorderà di quando scrissi della bolletta telefonica, a mio avviso fuori logica, che il comune paga a Telecom per avere una banda ‘minimo garantito’.
Secondo me si pagava uno sproposito qualcosa di totalmente inutile, essendo la banda minimo garantito di poco meno di 1/4 di Mb/s, quindi praticamene inutile. Chiesi quindi lumi in consiglio, dove mi venne risposto che in ogni caso quel sistema, garantiva la continuità nelle comunicazioni anche e soprattutto in caso d’emergenza, il tutto al ‘modico’ costo di poco più di 900€/mese.
Oggi ho casualmente scoperto che in data 11/02/2020 è apparso su Facebook nella pagina di Colledarasirinnova questo post :
“SI AVVISA LA CITTADINANZA CHE, A CAUSA DI UN GUASTO SULLA RETE TELEFONICA, GLI UFFICI DEL COMUNE DI COLLEDARA NON SONO AL MOMENTO RAGGIUNGIBILI TELEFONICAMENTE.”
Ma allora cos’era garantito ?

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Non solo la matematica è una scienza esatta

Per certi aspetti lo è anche l’italiano.
Per fare un esempio vi ricordate il discorso fatto in palestra prima delle votazioni ?
Io sì e parlava di un progettazione avanzata per la ricostruzione della scuola media, e che per iniziare i lavori s’aspettava solo la fine dell’anno scolastico 2018/19.
Peccato che in burocratese per ‘progettazione’ s’intende “intervento in fase di redazione del progetto” e non “intervento approvato dall’USRC per il quale sono in corso le procedure d’appalto e l’esecuzione dei lavori”, anche se io sfido qualcuno a non aver capito che s’erano già concluse anche le procedure d’appalto.
Di buono c’è che almeno i 795.000€ sono stati stanziati, ma ovviamente non erogati visto che non c’è traccia della procedura d’appalto, in compenso alcuni malpensanti vanno dicendo in giro che il progetto è stato fatto da una persona molto vicina al sindaco, che ovviamente non lo può fare in prima persona per chiaro conflitto d’interesse, ma si sa che fatta la legge trovato l’inganno, e che davanti alla legge contano solo i legami di parentela o societari, quindi tanto per fare un esempio i compari possono vincere gli appalti senza alcuna obbiezione dal punto di vista giuridico.
In ogni caso si può seguire lo ‘stato dei lavori’ a questo link :
http://opendataricostruzione.gssi.it/ricostruzione-pubblica/C85I15000000001
Per chi invece vuol sapere come va altrove sempre per quello che riguarda le scuole :
http://www.usrc.it/attivita/scuole-d-abruzzo/le-scuole/teramo

Pubblicato in Senza categoria | 10 commenti

Noi non daremo più soldi a….

Non certo ai “Maestri della porchetta” ai quali si paga anche il servizio di “assistenza sanitaria con la presenza di un’ambulanza per tutti i giorni di svolgimento della 19° edizione della sagra della porchetta”, per un importo di € 500.00.
Parafrasando Quelo “Il rinnovamento è dentro di te, epperò è sbagliato”.

Pubblicato in Senza categoria | 6 commenti

Senza Parole

Immagine | Pubblicato il di | 8 commenti

Accattataville

L’unica certezza della vita è la morte, quindi perchè non comprarsi un comodo loculo in uno dei due cimiteri di Colledara ?
Facendo così s’aiuteranno anche le casse del comune, e magari si porrà fine al degrado del vecchio camposanto, dove ogni tanto si ‘toglie’ qualche defunto per far spazio ai nuovi loculi. Peccato che per farli ci vogliano i soldi, e quindi perchè non fare una manifestazione d’interesse, in modo da attirare nuovi ‘investitori’ futuri seppelliti ?
In realtà il problema dei loculi è di quasi tutti i comuni d’Italia, e ogni amministrazione cerca di risolverlo in modo diverso, e Colledara non si distingue certo per originalità o altro, infatti è noto che anche molti altri comuni chiedono la caparra alla presentazione della domanda.
Quello che invece non ho mai capito è se si vendono i loculi ai vivi, dove si mettono i defunti che magari per scaramanzia non se ne sono comprati uno quando ancora respiravano ?

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

La colpa non è sempre e solo del comune

Per esempio sul sito del comune c’è una sezione dedicata alla segnalazione di guasti o malfunzionamenti vari, che i cittadini dovrebbero usare per comunicarli al comune. Fra l’altro è tutto molto semplice e volendo si può anche rimanere anonimi, anche se in questo caso lo trovo un po’ sciocco.
Detto ciò l’iniziativa s’è rivelata un perfetto fallimento.
In tutto ci sono dieci segnalazioni, e nessuna è avvenuta negli ultimi dodici mesi.
Ora so che qualche simpaticone dirà che non siamo tutti esperti delle rete, peccato che è più che probabile che parli con uno smartphone in tasca, e che si possa usare anche quello per fare una segnalazione.
Altrimenti è lecito credere che in paese funzioni sempre tutto, che non si fulmini mai una lampadina o si rompa uno specchio, le strade si possano usare come tavole da biliardo e via dicendo.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Una pagina per controllare

ciò che sta facendo l’amministrazione di Colledara.
Dove chiunque potrà segnalare differenze fra quanto promesso in campagna elettorale, e quanto poi fatto con atti o azioni, in modo che fra quattro anni si possa fare un bilancio quanto più oggettivo di questa amministrazione, che secondo me non è partita proprio benissimo.
I commenti volgari o fuori tema verranno rimossi, mentre le segnalazioni più importanti passeranno direttamente all’elenco che ho iniziato, e che nella speranza di tutti dovrebbe rimanere il più corto possibile..
Qui sotto s’accettano solo commenti a questa iniziativa, fra l’altro nata da un’idea di uno di voi.

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti