Autovelox Giugno 2020

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Comunicazione di servizio

La piattaforma WordPress di solito non da alcun problema, ma non è che tutto vada sempre liscio, com’è successo a Carancia Meccanica che è finito nel filtro anti-spam senza che me ne accorgessi, per poi esser ‘ripescato’ solo dopo qualche giorno. Come si sa non banno nessuno, nemmeno gli imbecilli che m’insultano per passare il tempo, garantendo a tutti l’anonimato.
Se qualcuno ha dei problemi nella visualizzazione dei propri post può tranquillamente mandare una mail a colledara.com@gmail.com e se vuole rimanere anonimo può usare un sito di mail usa e getta come http://tempr.email/it

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Via del Campo ci va un illuso

Giusto un anno fa andavamo tutti a votare, riconfermando sindaco Manuele Tiberii con 966 voti, contro i 529 di Giuseppe Di Bartolomeo, e non è che mi ricordo a memoria questi numeri, ma semplicemente non li hanno mai tolti dal sito del comune.
Come si può vedere andando sulla pagina “Il programma di Colledara si rinnov per il quinquennio 2019-2024” presente su questo forum, di tutto ciò che era stato promesso non è stato fatto nulla, anzi s’è riusciti anche a fare peggio. Per fare un esempio si sapeva che il piano per dare i nomi alle strade, e di conseguenza i numeri alle case, era finito al 90% ma tuttora in molti hanno come indirizzo il nome della frazione e nessun numero civico. O che dire del ‘rinnovamento’ usato nei concorsi, dove di fatto non si da nessuna importanza ai titoli, a tutto vantaggio di una prova orale che non lascia nessuna traccia, ma soprattutto che alimenta le peggiori dicerie come “per lavorare a Colledara non devi trovare la raccomandazione ma sposartela”, che sia chiaro non condivido, ma m’ha fatto ridere di gusto.
Qualche avvocatuncolo da strapazzo potrebbe obbiettare che c’è stata l’emergenza Covid-19, peccato che per una quarantina di giorni l’amministrazione sia di fatto sparita dalla circolazione, per riemergere solo con la famosa distribuzione della mascherine di Bunny il coniglietto.
Ho sentito che la fortuna del nostro attuale sindaco è quella di aver trovato come avversario il suo predecessore, e che un anno fa in molto me compreso hanno votato quest’amministrazione per paura che tornasse Peppino e la sua lista. Sicuramente questo è vero come lo è il fatto che nei cinque anni precedenti Tiberii non aveva mal diretto il comune, dando una vera sensazione di cambiamento in meglio, meritando quindi la riconferma.
Peccato che poi siano usciti fuori solo i difetti.

Pubblicato in Senza categoria | 49 commenti

Sempre dal consiglio fantasma

La doverosa premessa è che come tutti sanno non sono il miglior amico del consigliere Di Bartolomeo Peppino.
Se però questi dice che l’acqua è bagnata, non posso dargli contro per partito preso, quindi per onestà intellettuale, quella che manca a qualcuno che scrive qui, pubblico il suo intervento in consiglio, in forma integrale e senza alcun ritocco o correzione.
Ora io non so se davvero quest’amministrazione ha aumentato la tariffa IMU, dopo aver promesso diverse volte che l’avrebbe abbassato, e per di più in un momento non certo felice per l’intera nazione. Ma se fosse così sono proprio curiosi di leggere i commenti del Tiberii-fans, anche quando i provvedimenti del sindaco colpiscono le loro tasche.

Pubblicato in Senza categoria | 9 commenti

Il problema dell’opposizione

Sono riuscito a vedere il consiglio ‘fantasma’ cercando di capire qualcosa sotto il fruscio di base, e vorrei fare qualche considerazione sulla minoranza.
Effettivamente il suo ruolo ‘consiliare’ lo svolge, l’intervento di Stefano sui lavori pubblici è chiaro e ben definito, mentre la risposta del sindaco è al limite della decenza.
Quello che manca è tutto il resto.
Manca cioè l’esser presenti sul territorio, ma anche sui social, per far capire quello che fa, ma direi soprattutto non fa, l’amministrazione. Ora mi rendo conto che ‘non è nelle corde’ di almeno due consiglieri su tre svolgere questo lavoro, se non altro perchè non li vedo ulteriormente candidabili in futuro, però per scrivere un post si Facebook non ci vuole certo un genio o diverse ore di lavoro. C’è anche da dire che fra i non eletti non vedo persone in grado di fare questo lavoro, che dev’essere più pensato per il futuro che per il presente.
Essendo i lavori pubblici il centro dell’attenzione, vuoi anche per la qualifica professionale del sindaco, spero che Stefano continui la sua opera di sorveglianza e denuncia quand’è il caso, e che la sua esperienza non vada persa alle prossime amministrative.

Pubblicato in Senza categoria | 7 commenti

Per interposta persona

Non potendo partecipare al consiglio comunale ho chiesto a Stefano di fare le mie veci, e prima che intervenga lo scemo del villaggio vorrei fare una precisazione. Io ho un più che buon rapporto sia con lui che con Angela, al limite è il terzo ad averne uno pessimo con me, ma questo è un suo problema.
A differenza di qualcuno credo che ieri la minoranza ha fatto il suo dovere, ponendo l’accento su alcuni punti poco condivisibili nei limiti di quanto gli è concesso.
Chi invece ha dimostrato di non voler sentire nulla e nessuno è stato il sindaco, ma del resto questo suo secondo mandato è fin troppo diverso dal primo.
Il problema non è che non mi ha dato alcuna risposta, come se poi un giorno non dovrà darmela e spero se la studi bene, ma la sua totale disattenzione da ciò che accade in paese, e che nessuno dica che lavora sottobanco per risolvere la crisi del prosciuttificio perchè non è vero.
Da inizio anno abbiamo avuto concorsi fin troppo facilmente criticabili, demansionamenti ad orologeria come quello del geometra comunale avvenuto proprio qualche giorno prima che arrivasse un contributo per la ricostruzione della scuola media di 200.000€. Lo so qualcuno potrebbe dire che è un caso, ma di casualità ne stiamo vedendo fin troppe.
A differenza dell’utente sardella non ho alcune speranza che qualche consigliere di maggioranza dia un segnale di ribellione, quindi non mi resta che aggiornare la pagina sul ‘programma’ dei rinnovatori, aspettando fra quattro anni di vederli finire all’opposizione.

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Il consiglio fantasma

Che non l’avrebbero MAI trasmesso in diretta lo sapevano anche le pietre, e del resto c’era troppa carne al fuoco per farlo sapere ai collederesi.
Che oggi era importante dare un segnale a tutti coloro che si sono lamentati della loro ‘non-presenza’, era quantomeno un segno di buona educazione, ma si sa che questa passa in secondo piano davanti a determinati interessi, e non intendo solo quelli economici.
A fine consiglio, in quello che dovrebbe essere lo ‘spazio aperto’, il consigliere di minoranza Stefano Difeliciantonio ha letto un mia missiva indirizzata non solo al sindaco, ma a tutti i consiglieri di maggioranza che ho messo a fine pagina, avendo come risposta un “Va bene buona sera a tutti”. Sinceramente non m’aspettavo altra risposta, anche perchè il solo provare a controbattere senza una seria assunzione di responsabilità, sarebbe equivalsa ad una brutta figura, di quelle che non dimentichi facilmente.
Vorrei però ricordare che il nome della lista che al momento amministra il paese è “Colledara si rinnova”, ed a questo punto sarebbe da chiedersi che cosa stanno rinnovando, o perlomeno se lo stanno facendo in meglio. Io credo che quest’amministrazione abbia completamente fallito in tutti i sensi, dimostrando che è vero il detto che al peggio non c’è mai fine.
E’ però vero quello che ha detto il sindaco durante questo consiglio fantasma, e che cioè saranno i colledaresi a giudicare il suo operato fra quattro anni, quando credo si ripresenterà per la terza volta. Spero solo che per allora sia nata una seria e credibile alternativa ad una lista che ha deluso non solo me, ma molti che l’hanno votata sperando in un passo avanti che non c’è stato.

Egregio Signor Sindaco

La doverosa premessa è che manlevo da ogni responsabilità giuridica, sia penale che civile, chi leggerà questa missiva, e che questo non è un attacco alla sua persona ma al suo ruolo istituzionale, ed essendo noi tutti in una democrazia chiunque è libero di criticare nei limiti della normale educazione.

Questa è una delle rare occasioni in vita mia, nelle quali ho difficoltà a trovare le giuste parole per esprimere il mio personale disappunto, per come Lei ed i suoi consiglieri avete affrontato l’emergenza Covid-19.
Forse basterebbe dire che in realtà non l’avete proprio intrapreso nessuna azione degna di nota per quasi un mese e mezzo, lasciando abbandonata a sé stessa l’intera popolazione, in particolar modo modo le persone anziane e ancor più quelle sole, che erano e sono quelle più bisogne di qualunque tipo d’aiuto, dimostrando a mio avviso un lassismo inaccettabile in un momento di crisi come questa.

Non credo, e certamente non sono l’unico, che sia stata una ‘casualità’ il fatto che avete annunciato la distribuzione delle prime mascherine, qualche ora dopo la mia lettera aperta diretta a lei pubblicata sia sul forum di Colledara, che sulla mia pagina Facebook. Fra l’altro sono state distribuite mascherine che potevano andar bene ad inizio emergenza, ma non certo dopo più di quaranta giorni dall’inizio della quarantena, e che sono fra l’altro troppo piccole per la maggior parte della popolazione, risultando così del tutto inutili.

Non potendo esser presente per ragioni sanitarie, non posso chiedere di persona le sue dimissioni, e soprattutto ai ‘giovani consiglieri’ al loro primo incarico di abbandonare una nave che ha perso del tutto la rotta.
So che non sta certo a me chiederle di lasciare il suo incarico, avuto fra l’altro quasi con un plebiscito, ma detta in tutta onestà non comprendo più il suo ruolo di primo cittadino. E’ chiaro che nessuna persona era in grado d’affrontare all’inizio un’emergenza sanitario di portata mondiale, ma lo è altrettanto che la stragrande maggioranza dei sindaci italiani abbia fatto più di lei, anche se in fondo non ci voleva poi molto.

Se vorrà può cercare di dare delle spiegazioni per quello che ripeto considero un non-operato, ma credo sarebbe meglio chiedervi un serio esame di coscienza in nome di una dignità che forse avete smarrito strada facendo.

Distinti Saluti

Vincent Cimellato

Pubblicato in Senza categoria | 35 commenti